image_pdfimage_print

Con decreto interministeriale del 21 gennaio 2008, seguito dalla circolare 4 marzo 2008 del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale (Prot. 16 /Segr / 0001692 / 04.01.03), è stata data attuazione alla legge 17 ottobre 2007, n. 188, in materia di dimissioni volontarie dei lavoratori (Disposizioni in materia di modalità per la risoluzione del contratto di lavoro per dimissioni volontarie della lavoratrice, del lavoratore, nonché del prestatore d’opera e della prestatrice d’opera).

Il provvedimento si inserisce nell’attuale quadro normativo quale azione di contrasto al lavoro irregolare, avendo come primo obiettivo la prevenzione del fenomeno delle c.d. “lettere di dimissione in bianco”.

Con l’introduzione del nuovo modulo informatico per la presentazione delle dimissioni volontarie, come definito dal decreto interministeriale, diventano nulle le dimissioni presentate in forma diversa a partire dal 5 marzo 2008 su tutto il territorio nazionale.

Il modulo, dotato delle caratteristiche di non contraffazione e falsificazione definite dal decreto, ha una validità di 15 giorni dalla data di emissione.

Il decreto de quo si applica a tutti i casi di recesso unilaterale del lavoratore previsti dall’articolo 2118 c. c.

Il nuovo modello di dimissioni volontarie e le modalità tecniche di compilazione sono disponibili sul sito del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.