image_pdfimage_print

Con l’ordinanza 22/03/2011, n. 6514, la Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione ha rimesso alle Sezioni Unite l’annosa questione concernente il termine di costituzione nelle opposizioni a decreto ingiuntivo, principalmente sulla base del rilievo secondo cui “l’introduzione in via interpretativa dell’automatica riduzione del termine di costituzione comporta una deroga alla disciplina di diritto comune che aggrava la posizione di una sola delle parti del giudizio, ed in particolare la posizione dell’opponente, che già risulta svantaggiato rispetto alla controparte, nell’esercizio del diritto di difesa, in virtù della peculiare disciplina del processo di ingiunzione”.

Cassazione Civile, Sezione III, ordinanza 22 marzo 2011, n. 6514 (.pdf)