In seguito alla conversione, con modificazioni, del c.d. Decreto Milleproroghe (Decreto legge 29 dicembre 2010, n. 225, convertito dalla Legge 26 febbraio 2011, n. 10), l’efficacia della disposizione di cui all’art. 32, co. 1, Legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro), relativa al termine di impugnazione con atto scritto dei licenziamenti, viene differita al 31 dicembre 2011.

Ai sensi, infatti, dell’art. 2, co. 54, d.l. n. 225/2010, come convertito dalla l. n. 10/2011: “All’articolo 32 della legge 4 novembre 2010, n. 183, dopo il comma 1 è aggiunto il seguente: «1-bis. In sede di prima applicazione, le disposizioni di cui all’articolo 6, primo comma, della legge 15 luglio 1966, n. 604, come modificato dal comma 1 del presente articolo, relative al termine di sessanta giorni per l’impugnazione del licenziamento, acquistano efficacia a decorrere 31 dicembre 2011»”.

Testo aggiornato dell’articolo 32 L. n. 183/2010 (c.d. Collegato Lavoro) (.pdf)

* Autore immagine: 123RF.